Conosciamo meglio il Fondi di Pochesci

Dopo la brutta sconfitta di Catanzaro il Taranto torna in campo domenica prossima per affrontare il Fondi di mister Pochesci. Settimana alquanto movimentata in casa rossoblù con l’esonero di Papagni e la promozione a tecnico della prima squadra di Fabio Prosperi.

L’esordio sulla panchina per l’ex capitano, sarà contro la bestia nera Fondi che l’anno scorso ci ha eliminati dai playoff proprio nei minuti finali. La squadra laziale è partita in questo campionato rispettando i pronostici ed ha creato un organico discreto  per la categoria.

Analizziamo adesso per singolo reparto i nostri prossimi avversari:

DIFESA: Il portiere titolare è Baiocco (89), lo scorso anno ad Arezzo ma lo ricordiamo anche in serie B con la maglia della Reggina. Davanti a lui difesa a 4, con Galasso (84) e Fissore (80) giocatori più importanti. Vantano diverse esperienze in serie cadetta, il primo con le maglie di Bari, Salernitana e Ternana mentre Fissore è stato una bandiera storica del Vicenza. Completano il reparto Signorini, Squillace e Tommaselli con i primi due presunti titolari.

CENTROCAMPO: Varone, De Martino e D’angelo hanno formato il terzetto titolare contro il Cosenza nella scorsa giornata, ma l’ex Catania Bombagi insidia Varone per un posto da titolare contro il Taranto. De Martino è l’uomo d’esperienza e il geometra del centrocampo. Nel 2006/2007 addirittura 18 presenze in serie A per lui con l’Udinese. La sua carriera poi si è divisa con alterne fortune con le maglie di Avellino, Crotone ma anche Brindisi e Martina Franca.

fondi-aprilia-2-0-coppa-18iadaresta-e1450630903746-300x210ATTACCO:  Nel tridente che il mister dei laziali schiera, si alternano Calderini, Albadoro, Tiscione, Iadaresta e D’agostino. I primi tre sono i papabili titolari. Singolarmente son tutti giocatori forti. Iadaresta,  Tiscione e D’Agostino
hanno portato il Fondi in lega pro e giocano praticamente a memoria. Tra questi spicca Iadaresta attaccante possente ex Marcianise che a Taranto ricordiamo bene. I nuovi innesti son stati Elio Calderini dal Catania e Diego Albadoro dal Matera. Insomma un reparto offensivo da non sottovalutare anzi diciamo davvero di tutto rispetto!

Cresce l’attesa in casa Taranto per vedere all’opera mister Prosperi soprattutto per come e se  cambierà il gioco dei rossoblù jonici rispetto al recente passato. Si passerà al 3-4-3 sperando di avere più brio in fase offensiva, senza perdere la bussola in difesa. Difesa ancora orfana dei pilastri Altobello e Stendardo.
il Fondi arriverà allo Iacovone pronto a giocarsela col suo “folcloristico” allenatore Pochesci che giá ha lanciato messaggi di sfida. Ma conoscendo il carattere di Prosperi, siamo certi che saprà trasmettere alla squadra la serenità e la grinta giusta per tornare alla vittoria!

Emanuele Di Palma

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...