GLI AVVERSARI DEL TARANTO: IL MILAN.

Se a Taranto dici Taranto-Milan ti rispondono: 3-0. Per capire bene cosa fu quel pomeriggio del 7 dicembre 1980, bisogna contestualizzare bene il momento storico del Taranto, del Milan e del calcio italiano in genere.
Il Taranto affrontava la sua dodicesima stagione consecutiva in serie B, appena due anni prima la tragedia di Iacovone aveva commosso l’Italia intera, portandosi via il sogno della serie A mai più realisticamente cullato dalla tifoseria rossoblu. Il Milan si trovava in B per la prima volta nella sua gloriosa storia a seguito delle sentenze del calcio scommesse. Nel campionato precedente, da campione d’Italia in carica, s’era piazzato terzo dietro Inter e Juventus, ma l’incredibile vicenda che coinvolse calciatori e società dalla A alla C, ne sancì la retrocessione assieme alla Lazio. In un campionato che vedeva ai nastri di partenza oltre alle due citate anche Sampdoria, Genoa, Atalanta, Bari, Cesena, Palermo, Catania, Lecce, Foggia, Vicenza, Verona, davvero una sorta di A2, il Taranto, punito con un -5 per responsabilità oggettiva, sembrava destinato ad un campionato di sofferenza. Il Milan arrivò allo Iacovone imbattuto, il Taranto aveva iniziato bene recuperando subito la penalizzazione e nel turno precedente aveva vinto a Ferrara con la Spal per 2-1. Insomma, c’era tutto perché fosse comunque una giornata memorabile e la cornice fu uno stadio gremito oltre ogni limite di capienza. I rossoneri allenati da Giacomini scesero in campo con 7/11 della squadra campione d’Italia del ’79, tra cui il 21enne Franco Baresi, titolarissimo già a 19 anni nella squadra campione due anni prima. Il 3-0 con la doppietta di Mutti e il gol di Cassano, 19 anni barese, dopo il triplo dribbling ubriacante su Baresi, sono ormai storia non solo per il Taranto ma anche per il Milan stesso che da lì a pochi anni vincerà tutto in giro per il mondo. Dopo quella partita a Taranto si parlò di serie A. Invece un girone di ritorno non all’altezza fece sprofondare i rossoblu in C1, ma senza il -5 sarebbe stata tranquilla salvezza.tamil

Taranto 7 dicembre 1980
TARANTO-MILAN 3-0
Taranto: Ciappi Chiarenza Beatrice
Ferrante Falcetta Picano Gori Cannata Mutti Pavone Cassano
A disposizione: DegliSchiavi Scoppa Intagliata Fabbri Fagni
Allenatore: Seghedoni
Milan: Vettore Tassotti Maldera (46′ Vincenzi) DeVecchi Minoia Baresi Buriani Novellino Antonelli Romano Cuoghi (69′ Battistini)
A disposizione: Incontri Carotti Bet Allenatore: Giacomini
Arbitro: Prati di Parma
Marcatori: 44′ Mutti 82′ Cassano 85′ Mutti
Note: ammoniti Gori e Picano espulso Tassotti. Spett. 30mila.

Al ritorno il Milan s’impose per 4-0 su un Taranto ormai in caduta libera. Resterà l’unica apparizione del Taranto a San Siro.

Eppure Taranto e Milan si erano già incontrati due anni prima, in coppa Italia, in un girone finale a quattro, che comprendeva anche Napoli e Juventus. Il Taranto più forte di sempre orfano di Iacovone, affrontò i rossoneri allenati dal barone Liedholm impattando per 1-1. Lo svedese rimase sorpreso della forza dei rossoblu, imputando la brutta partita del Milan all’assenza del capitano Rivera.

Taranto 04 maggio 1978
TARANTO -MILAN 1-1
Taranto: Petrovic Giovannone Cimenti Castagnini Capra Nardello Gori Panizza Serato Selvaggi Turini
A disposizione: Buso Nigro Intagliata Arzeni
Allenatore: Rosati
Milan: Rigamonti Sabadini Boldini
Capello Bet Turone Tosetto (46′ Valentinuzzi) Bigon Calloni Garotti Buriani A disposizione: Vettore Cerrone Maldera Allenatore: Liedholm
Arbitro: Lanese di Messina.
Marcatori: 39′ Turini, 71′ Valentinuzzi (Mi).
Note: ammoniti Panizza e Turone.
Spett paganti 24735 incasso 77 milioni 236 mila.

Nella gara di ritorno del 24 maggio 78 giocata a Modena in campo neutro, il Milan, con Rivera in campo, vinse 2-0 con doppietta di Sartori.

Quattro precedenti quindi tra i rossoblu e il diavolo rossonero, ma per l’immaginario collettivo dei tifosi dal capello bianco Taranto-Milan sarà sempre quella partita del 7 dicembre 1980.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...