Taranto-Altamura 2-1: Pagelle, Marsili top, ma bravi tutti!

Pellegrino 6,5
Chiamato in causa severamente solo nel primo tempo in cui effettua una difficile parata a terra. Per il resto un paio di uscite tempestive sui piedi degli avversari.

Bilotta 6,5
Sulla sua fascia se la deve vedere con lo spauracchio Di Senso. Ordinato in fase difensiva, non osa oltre la trequarti in fase d’attacco.

Miale 6,5
Non sempre pulito nell’intervento, la sostanza è quella che conta e oggi la difesa ha concesso pochissimo.

Rosania 6,5
Come sopra, rischia però il secondo giallo nella ripresa.

Li Gotti 6,5
Buona partita dell’esterno sinistro, un paio di interventi ottimi anche in chiusura. Attacca la fascia in coppia con Ancora, con cui migliora l’intesa partita dopo partita.

Galdean 7
Palleggio stretto e aperture al bacio senza sprecare un pallone. Cerca il gol da fuori in un paio di circostanze.

Marsili 7,5
Migliore in campo sia per il gol che per l’intensità che ci mette trascinando i compagni. Cambi di campo a cercare gli esterni con precisione millimetrica.

Lorefice 7
Ottima prestazione dell’under, autore del secondo gol con un preciso inserimento di testa sotto porta. In crescita fisica e caratteriale.

D’Agostino 7
Altra prestazione da incorniciare per il trequartista, uomo-chiave insieme a Marsili del nuovo corso rossoblu. Sfiora il gol con un tiro al volo dopo un’azione spettacolare.

Ancora 7
Il ruolo di trequartista esterno lo lascia libero di esprimere le sue caratteristiche cioè corsa, dribbling e cross. Suo l’assist del 2-0 e altre palle messe in mezzo e non sfruttate a dovere.

Favetta 6
Partita di sacrificio del centravanti. Non riesce a liberarsi al tiro, lavora molto di sponda, perde qualche pallone di troppo intestardendosi nel dribbling.

Diakite 6
Entra con la voglia di spaccare tutto, ha voglia di giocare e si vede

Capua Sv
Portoghese Sv

Cazzarò 7
Il modulo è il migliore possibile. La squadra ora gira e soprattutto non ha cali d’intensità, rimanendo sul pezzo per 95′.
La chiave di volta sono gli innesti di Marsili e D’Agostino che con Galdean e Lorefice formano un centrocampo di categoria superiore. È proprio a centrocampo che il Taranto vince la partita. Nel secondo tempo si poteva e si doveva trovare il 3-0. La classifica resta deficitaria, è meglio non guardarla troppo, puntando a migliorare il piazzamento, partita dopo partita.

L’avversario: l’Altamura 5,5
Più meriti del Taranto che demeriti dell’Altamura in questa sconfitta. I rossoblu dimostrano più qualità complessivamente e forse una maggiore convinzione in tutti gli interpreti. L’Altamura gioca nel complesso una partita buona sul piano del palleggio e dell’agonismo, contribuendo allo spettacolo in campo. Sul piano delle occasioni, però, il 2-1 sta stretto al Taranto.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...