ANALISI TECNICA : TARANTO – ALTAMURA

Il Taranto dei giovani vince e convince allo stadio Erasmo Iacovone suggellando il terzo successo consecutivo, contro una ridimensionata Altamura capace di creare poco gioco e di segnare solo grazie all’assegnazione negli ultimi minuti di un calcio di rigore inesistente. Mister Cazzarò è sceso in campo confermando lo stesso undici di Aversa con ormai il consolidato modulo 4-2-3-1 che sta mettendo in risalto tutte le qualità degli atleti tarantini. Oltre ai soliti Galdean e Marsili che detterebbero legge anche in un centrocampo di una squadra di medio alta classifica di Serie C, mi piace sottolineare la partita svolta dagli Under che purtroppo nell’ultimo periodo sono stati sotto l’occhio del ciclone per qualche prestazione opaca. L’emblema di quanto detto è stata l’azione che ha portato al secondo gol i rossoblù con il cross di Li Gotti (in netta crescita) e testa di Lorefice, quest’ultimo rinvigorito dal nuovo assetto tattico delle ultime settimane che li permette di svariare sulla destra e proporsi a ridosso della punta in fase offensiva. Per quanto riguardi gli Under buona anche la prova di Bilotta e Pellegrino, il portiere partita dopo partita sta mostrando di meritare la maglia da titolare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...