TARANTO-POMIGLIANO 1-0, LE PAGELLE: PELLEGRINO NUMERO 1!

pellegrino-portiere-tarantoPellegrino 7,5
La vittoria porta la sua firma. Strepitosa la parata sulla punizione di Marzullo. Un vero miracolo. Attento in tutte le altre occasioni in cui è stato chiamato in causa.

Bilotta 6
Gioca la sua onesta partita. Attento in chiusura, meno preciso nel passaggio.

Miale 6,5
Inizia male con un paio d’interventi errati. Poi sblocca il risultato con un gol di testa e da quel momento non sbaglia più nulla. Prende un giallo evitabile.

D’angelo 6
Rientra al centro della difesa, ingaggia duelli aerei col centravanti Pisani avendo spesso la meglio.

Cacciola 6
A sorpresa in campo, ci mette molta grinta dimostrando una buona forma fisica nonostante la lunga inattività

Galdean 5,5
Non la migliore partita del metronomo rossoblu, non riesce a trovare varchi tra le maglie strette dei campani. Finisce in affanno come tutto il centrocampo

Marsili 6
Assist su calcio d’angolo per il gol di Miale. Pochi minuti prima per poco non centra la porta direttamente dalla bandierina. Nella ripresa cala come il resto della mediana

Lorefice 5,5
Si adegua al ritmo dei compagni di reparto, esce nella ripresa col centrocampo in balia dei campani

D’Agostino 5,5
La peggiore prestazione da quando è a Taranto. Corre molto però, risultando poco lucido nelle conclusioni a rete e in alcuni appoggi.

Favetta 5,5
Oggi è sembrato lento e giù fisicamente. Non è riuscito a liberarsi al tiro, ha cercato di far salire la squadra ma si è perso spesso tra le maglie dei difensori

Ancora 6
Ha provato a dare la scossa con le solite accelerate risultando il più “fastidioso” per i difensori del Pomigliano, che spesso lo hanno steso.

Portoghese 6
Entra per Lorefice è dà subito una spinta maggiore sulla destra. Da rivedere come ala nei tre davanti.

Diakite Sv
Dà il cambio a Favetta. Guadagna falli e fa scorrere minuti preziosi.

Gori Sv
Sostituisce Ancora per dare man forte ad una mediana a corto di fiato.

Cazzarò 6
La squadra è sembrata scarica, un po’ sulle gambe. Il Pomigliano ha fatto la partita per lunghi tratti di gara, soprattutto nella ripresa, con il nostro centrocampo in affanno, a corto di idee e che non accompagnava la fase di attacco. Non sappiamo se sia stato un calo di tensione o se sia in corso un calo fisico. Forse Diakitè poteva entrare prima per Favetta, ma il risultato in bilico gli ha consigliato di attendere. La porta è rimasta inviolata ed è una buona notizia.

La squadra avversaria: il Pomigliano 6
Fa una buona figura al cospetto di un Taranto sottotono. Poco incisivo in avanti, alla fine l’occasione migliore rimane la punizione di Marzullo, che starà ancora chiedendosi come avrà fatto Pellegrino a prendere da sotto il sette.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...