Taranto-Gravina 2-1: le pagelle,

Pellegrino 7
Sempre pronto e sicuro. Evita un gol nel primo tempo e il pari nel finale.

Boccadamo 5,5
Non inizia benissimo, sbaglia alcuni disimpegni anche semplici. Meglio nella ripresa.

Rosania 6
Attento nelle chiusure senza eccedere nei falli. Sbaglia il 3-0 in modo clamoroso a un metro dalla porta.

Miale 6,5
Ottimo rientro del capitano, efficace negli interventi difensivi, un paio decisivi.

Li Gotti 5,5
Poco preciso e convinto, sbaglia alcuni appoggi e lascia ad Ancora il compito di attaccare.

Galdean 6,5
A centrocampo si passa sempre dai suoi piedi, non si scompone sul pressing del Gravina destreggiandosi tra le maglie avversarie in cerca del compagno smarcato.

Marsili 6,5
Il solito argine a centrocampo, è l’anima di una squadra che gioca con pazienza in attesa dell’invenzione di qualcuno là davanti.

Lorefice 5,5
Agonisticamente manca qualcosa. Sappiamo che potrebbe fare di più. Forse non al top rispetto a qualche domenica fa. Spiazzato dalla finta di Diakite, poteva segnare il 3-0

D’Agostino 7
Un lampo in un primo tempo in cui il Taranto era in difficoltà. Solite giocate sopraffine e assist per il 2-0

Diakite 7
Servito male (o movimenti sbagliati, dipende dal punto di vista) fino al gol.
Serve un assist al bacio per Ancora che sparacchia alto, piazza con freddezza il pallone del raddoppio, regala con una finta il possibile 3-0 a Lorefice che perde l’attimo.

Ancora 6,5
Il solito travolgente Cristiano, salta uomini come birilli e sbaglia un rigore in movimento. Gli manca il gol e si vede, ma non deve strafare.

Favetta Sv
Entra per Diakite ammonito. Poteva giocare meglio alcuni palloni, soprattutto nel finale sul 2-1. Importante che sia tornato disponibile, deve recuperare la forma migliore.

Gori Sv
entra per D’Agostino per infoltire il centrocampo.

Portoghese Sv
Entra al posto di Lorefice

Cazzarò (in panchina Murianni) 6,5
Undici risultati utili di fila, Gravina sconfitto con una partita accorta, nonostante alcuni elementi non al top e qualche defezione. Ad un primo tempo sottotono, fa da contraltare una ripresa scoppiettante. I soliti errori sottoporta lasciano la partita aperta fino all’ultimo. La vittoria di oggi blinda la posizione playoff.

L’avversario: il Gravina 5,5
Primo tempo meglio del Taranto. Dopo un paio di occasioni fallite sono però i rossoblu a passare con la magia di D’Agostino. Nella ripresa il Taranto legittima il vantaggio sbagliando più volte prima il 2-0 e poi il 3-0. Il gol di Molinari riapre i giochi e nel finale un Taranto in affanno rischia la beffa.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...