FRATTESE-TARANTO: LE PAGELLE, POCHE SUFFICIENZE

Pellegrino 6
Impegnato solo su un paio di conclusioni da fuori. Incolpevole sul gol

Bilotta 4,5
In difficoltà sin dall’inizio, non argina gli avversari sulla fascia e regala palloni. Da metà secondo tempo Cazzarò è costretto a spostarlo al centro e mettere Miale esterno a destra.

Miale 6
Uno dei pochi a salvarsi. La Frattese non ha occasioni vere fino al gol. Nel finale opera da terzino e prova a buttarsi in avanti.

Rosania 6
Partita senza sbavature, quasi sempre in anticipo sugli avversari.

Li Gotti 5
Non impeccabile nel fraseggio con i compagni. Timido su alcuni cross. Odierna gli sbuca da dietro in occasione del gol.

Galdean 5,5
Tanto lavoro, il solito smistatore di palloni. Nel complesso non demerita ma lui è il fulcro di una squadra che ha dimenticato la cattiveria agonistica nello spogliatoio. Sfiora il gol su punizione.

Marsili 5,5
Prende una botta in testa ad inizio partita e per un po’ sembra stordito. A centrocampo il Taranto è superiore, ma non basta.
Lascia nella ripresa col Taranto sotto.

Lorefice 4,5
Sbaglia il possibile 1-0 a due metri dalla porta con Galdean solo al centro dell’area. Perde qualche pallone per troppa sufficienza.

Diakite 5
Non punge, sovrastato dai centrali della Frattese. Nella ripresa un colpo di testa su cui il portiere avversario si produce in una parata istintiva, anche se il pallone non era angolato. Nulla più.

D’Agostino 5,5
Molto fumo e poco arrosto. È lui comunque il più pericoloso del Taranto, ma stavolta non trova la giocata risolutiva.

Ancora 5,5
Nel primo tempo è il più incisivo, prodigandosi in lungo e in largo, con i compagni. Esce per Favetta dopo l’1-0.

Favetta 5,5
Non incide, soffocato tra le maglie della difesa chiusa a riccio della Frattese. Nell’unica occasione in cui sfugge ai marcatori sigla un gol, annullato per fuorigioco.

Capua Sv
Entra per Marsili, anche per sfruttare la sua capacità negli inserimenti.

Portoghese Sv
Entra per Lorefice, si dà da fare, non trova lo spunto.

Cazzarò 5
Sconfitta grave, per come avvenuta, soprattutto per l’atteggiamento mostrato, al di là delle occasioni avute dal Taranto, contro un avversario modesto che c’ha messo più cuore. Questo Taranto non riesce mai a fare la voce grossa, neanche quando vince e neanche contro avversari nettamente inferiori nei singoli. Forse non doveva uscire Ancora, forse Capua poteva entrare prima, forse Boccadamo poteva essere confermato in luogo di un Bilotta oggi poco reattivo.
Sta di fatto che non si può perdere contro una squadra terz’ultima in classifica, che gioca senza pubblico e con sette juniores in campo. Secondo posto ormai andato, ma, se si scende in campo così, si rischiano ulteriori pessime figure di cui non sentiamo davvero il bisogno.

L’avversario: la Frattese 7
Vince una partita con un solo vero tiro in porta, stringendo i denti per il resto della gara, giocando una partita accorta e corretta. Una vittoria forse insperata che rilancia le ambizioni di salvezza.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...