Gragano-Taranto 1-3: le pagelle

Pellegrino 6
Quasi inoperoso, prende gol su rigore.

Corbier 6,5
Si conferma anche a Gragnano, acquista in condizione, arrivando anche alla conclusione.

Miale 6
Provoca il rigore con un intervento forse troppo irruento in area, non il massimo per uno della sua esperienza. Giganteggia come sempre sulle palle alte. Ammonito, sarà squalificato.

Rosania 6
Il Gragnano è poca cosa in avanti, lui si disimpegna senza affanni. Nervoso nel finale dopo un colpo ricevuto, ma col vantaggio in tasca è meglio evitare queste situazioni.

Cacciola 6
Non benissimo in fase difensiva, ha il merito di crossare per Diakite la palla del 2-1

Galdean 6,5
Solita qualità, solite geometrie al servizio della squadra, giocate mai superflue.

Marsili 6,5
Il centrocampo rossoblu ormai si trova a memoria. Cerca il gol su punizione in un paio di circostanze.

Lorefice 6
Buona gara sul piano dell’intensità, spreca un ottima occasione nel primo tempo sullo 0-0.

D’Agostino 6,5
Non proprio la miglior partita per lui, ma anche quando non ispirato, resta il più pericoloso. Realizza il rigore del pari, concesso dopo un suo tiro stoppato di mano, prova altre conclusioni da diverse posizioni e su una di queste arriva il tap-in di Favetta per il 3-1 finale.

Diakite 6
Partita da 5 fino al gol. Poi gira in rete il cross di Cacciola, un gol da vero centravanti per il vantaggio a pochi minuti dalla fine. Forse ha bisogno di più palloni dalle fasce.

Favetta 6
Giordano gli nega un gol di testa, realizza il 3-1 raccogliendo la respinta dello stesso nel finale. Sufficiente per il gol.

Capua sv entra per Diakite, pochi minuti dopo il 2-1

Li Gotti sv entra per Cacciola a partita chiusa

Giorgio sv entra per Lorefice

Cazzarò 6,5
Primo tempo terminato in svantaggio dopo una prestazione poco convincente, soprattutto in avanti. L’episodio del rigore con espulsione ad inizio ripresa fa girare la partita, anche se in chiusura di frazione c’era un altro mani da rigore per il Taranto. Rossoblu nettamente superiori a centrocampo, con il solo Gassama (’99) tra i locali a creare qualche grattacapo. Nella ripresa si gioca a una porta, ma date le circostanze, sarebbe stato un delitto non vincere. Diakite e Favetta non si trovano, pochi palloni comunque crossati dalle fasce, troppi lanciati in verticale facile preda dei difensori. Vittoria importante che avvicina il terzo posto, ormai ad un solo punto.

L’avversario: il Gragnano 6
Si trova in vantaggio un po’ per caso, anche se in precedenza colpisce una traversa su punizione. Il rigore con espulsione lo costringe ad una gara di solo contenimento. Sconfitta quasi inevitabile ma indolore ai fini della classifica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...