Taranto-Manfredonia 8-1: Le Pagelle

Difficile commentare una vittoria così larga. Diciamo che c’è stata partita fino al 2-1 di Favetta, anche a causa di un Taranto che ha interpretato la gara con un po’ di sufficienza, non chiudendola subito e subendo in apertura di ripresa il pari del Manfredonia.
Un gol che ha avuto il merito di svegliare i rossoblu che, dopo l’ingresso di Diakite e Portoghese, passano al 424 e subissano di reti i giovani del Manfredonia, che si dimostra squadra inadeguata alla categoria, al di là della retrocessione già maturata domenica scorsa.

Pellegrino 6
Prende gol, incolpevolmente, nell’unico tiro nello specchio dei sipontini. In precedenza solo uscite in presa alta e qualche rinvio di piede.

Corbier 6
Il giovane terzino regala un’altra buona prestazione dimostrando ottime doti di palleggio. Qualche sbavatura nel fraseggio, deciso nelle chiusure.

Marsili 8
Voto anche per le 100 (e una) presenze in rossoblu, festeggiate a centrocampo prima dell’inizio della gara. Gioca centrale di difesa, ruolo nel quale non sfigura colmando anzi quella lacuna dovuta alla mancanza di un regista difensivo. Dai suoi lanci nascono alcuni degli 8 gol di oggi.

D’Angelo 6,5
Sigla di testa il primo gol in campionato, partita non complicata in fase difensiva, comunque preciso negli interventi

Cacciola 5,5
Non benissimo oggi. Sbaglia qualche appoggio, unico a sentire un po’ di ansia da prestazione

Galdean 6,5
In una partita senza storia trova il jolly al volo, già riuscito col Francavilla.

Capua 6
Torna dal 1′ giocando tutti i 90. È un dodicesimo titolare.

Gori 6
Spazio anche per lui a formare un centrocampo tutto over. Esce sull’1-1 per cambio di modulo.

Giorgio 5,5
Il ragazzo ha buone doti sia tecniche che fisiche, non giocare con continuità però è una limitazione. Qualche buona giocata e molte palle perse

Favetta 6,5
Un gran gol che mette la partita sul piano giusto, dopo una prestazione così così.

Ancora 7
Per larghi tratti della partita è come sempre il più pericoloso, con le sue incursioni sulla fascia spesso incontenibili. Sigla una doppietta, provoca l’espulsione del portiere ospite e nell’occasione s’infortuna

Diakite 7
Entra e cambia la partita. Due gol, uno in semirovesciata e assist per Ancora.

Portoghese 6
Non incide molto più di Giorgio. Gioca però nella parte di gara in cui il Taranto segna 7 gol.

D’Agostino 6,5
In campo per Favetta, fa in tempo a timbrare il cartellino su punizione

Giannotta Sv
Boccadamo sv

Cazzarò 6
A mente fredda poteva partire con un assetto più offensivo, schierando da subito Diakite assieme ad Ancora e Favetta. Larga vittoria che consente al Taranto di agguantare il terzo posto e migliorare la differenza reti. Ora sarà importante non perdere a Potenza.

La squadra avversaria: il Manfredonia sv
Bisogna tener conto nel giudizio sui foggiani che in formazione c’erano solo due over, con due 2000 titolari. I sipontini, già retrocessi, hanno retto per più di un tempo, crollando psicologicamente prima che fisicamente nell’ultima mezz’ora. Una stagione che si prevedeva difficile sta finendo nel peggiore dei modi.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...