Cavese Taranto 3-1: Le pagelle

Pellegrino 6
Prende tre gol con difesa assente. Stagione positiva per lui, speriamo resti.

Bilotta 4,5
L’impegno c’è, ma i suoi limiti sono accentuati dall’impiego nel ruolo di esterno.

Miale 5,5
Gioca nonostante la non perfetta forma fisica. Regge Martiniello con cui ingaggia un duello fisico con qualche colpo proibito.

Rosania 5
Buttato dentro per l’improvvisa indisponibilità di D’Angelo. Responsabile principale sul gol del 2-0, ma era ormai praticamente fermo per il ritorno del risentimento al ginocchio infortunato.

Li Gotti 4,5
Non parte bene, faticando ad entrare in partita. Poi si riprende, ma sulla sua fascia si soffre, anche per la qualità degli esterni cavesi.

Galdean 5
Cavese più reattiva e aggressiva. Il regista rumeno non riesce ad esprimersi, non come al solito. A volte sembra nascondersi.

Marsili 5
Lascia colpevolmente crossare una palla che valuta erroneamente fuori, da cui nasce l’1-0. Calcia tre-quattro punizioni sbagliando la misura. Non in giornata.

Lorefice 5
Non è un lottatore. Forse nel suo ruolo, per il futuro, sarebbe meglio uno con caratteristiche più da mezzala vecchio stampo.

D’Agostino 5
Oggi non pervenuto. Non riesce ad incidere, sia quando porta palla, sia quando tenta il lancio di prima. Colpisce comunque una traversa con un tiro da fuori e realizza il rigore con freddezza spiazzando il portiere. Troppo poco però.

Diakite 4,5
Primo tempo abulico. Nella ripresa
Favetta gli porge due assist, sul primo non vince il duello fisico con Lame, sul secondo gira alto il pallone del possibile  (e incredibile) 2-2.

Ancora 6
Il meno timido degli avanti rossoblu. Si guadagna punizioni in serie, oltre al rigore che riapre per qualche minuto la partita.

Favetta 6
Entra per Galdean e serve due assist a Diakite non sfruttati dal franco-ivoriano. Sfiora il gol del 3-2 con un tiro respinto sulla linea.

Palumbo sv
Entra al posto di Lorefice. Non entra mai in partita. Ammonito, si dimostra eccessivamente nervoso.

Corbier sv
Entra per Rosania infortunato. Copre meglio la fascia rispetto a Bilotta e ha meno timori reverenziali. Forse poteva giocare dall’inizio.

Cazzarò 5Cavese Taranto 3-1: Le pagelle
Sconfitta meritata. Taranto timido e non al meglio fisicamente. Squadra lunga, forse anche a causa delle non perfette condizioni dei due centrali difensivi, manovra lenta e prevedibile. Al di là del valore della Cavese e della statistica negativa, si sperava in una prestazione più decisa, visto che c’era un solo risultato utile. Soliti difetti, accentuati quando si va in trasferta, soprattutto su certi campi.

L’avversario: la Cavese 7
Sfrutta a pieno il fattore campo, giocando per vincere, nonostante bastasse il pareggio, per chiudere in bellezza facendo un regalo alla tifoseria locale. Nel complesso ha meritato ampiamente il successo con il quale ora si trova in prima fila in caso di ripescaggio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...